SU E ZO PER IL VENETO: TAPPA A CAORLE, PAGINA DI DIARIO
Su e Zo per i Ponti | Autore: Lo staff della Su e Zo

Continua la rassegna “Su e Zo per il Veneto” edizione 2021! Dopo le tappe di Este, Stra e Portogruaro / Concordia Sagittaria, a Stra, eccoci alla nuova tappa: Caorle, in provincia di Venezia! Alla tappa era presente Chiara, Volontaria nonché Presidente TGS Eurogroup: sentiamo dalla sua viva voce come è andata!

TUTTE LE FOTO DELLE TAPPE “SU E ZO PER IL VENETO” SONO SU FACEBOOK!

Domenica 6 settembre 2021 tappa a Caorle, in provincia di Venezia! Eccoci qui pronti per raccontarvi come é andata questa nuova tappa della Su e Zo per il Veneto.

Alla mattina il gruppetto di Volontari della Su e Zo per i Ponti si è avventurato, attrezzati con biciclette a noleggio, nel noto Sentiero dei Casoni che costeggia la laguna di Caorle. Di che cosa si tratta? I Casoni sono le tipiche abitazioni dove vivevano i pescatori e le loro famiglie. Sono fatte prevalentemente da canne palustri, lasciate essiccare ed attentamente assemblate, pali di legno ed argilla. Lo spettacolo del paesaggio lagunare, unito alla curiosità suscitata da queste costruzioni restaurate, rendono più lieve la fatica della biciclettata sotto il sole e hanno anche invogliato i partecipanti a ipotizzare per il prossimo futuro una bella vacanza in quest’area naturalistica.

Pace e silenzio, uniti a chiacchiere e risate, hanno contraddistinto la mattinata. Quando la stanchezza e il caldo hanno messo a dura prova i nostri volontari, l’area verde del Parco del Pescatore, ai margini del centro abitato di Caorle, si è rivelata essere il luogo ideale per consumare un ben meritato pranzo al sacco.

Verso le 15.00 appuntamento al Museo Nazionale di Archeologia del Mare di Caorle: un vero gioiello di Museo!
La visita inizia con la prima parte espostiva “TERREDACQUE da mostra a museo”, al primo piano del Museo, dove sono esposti i reperti più significativi rinvenuti a Caorle e in siti limitrofi, databili in un ampio arco cronologico che va dall’età del Bronzo recente (XIII—prima metà XII secolo a.C.) all’epoca moderna. Il progetto espositivo presenta l’evoluzione storico-archeologica dell’area: dal villaggio protostorico di San Gaetano al Portus Reatinum di Plinio al moderno centro di Caorle.
Nelle sale al piano terra è invece raccontata la storia del brick Mercurio, un’imbarcazione da guerra a due alberi, armata con due vele quadre e una vela trapezoidale con un solo ponte, costruita in età napoleonica e ceduta dai Francesi alla flotta italiana. Il vascello naufragò il 22 febbraio del 1812, durante la battaglia di Grado, combattuta dagli Italo-francesi contro gli Inglesi.

Il percorso espositivo proposto al Museo Nazionale di Archeologia del Mare di Caorle è molto coinvolgente e l’allestimento museografico molto affascinante: è possibile addentrarsi nel mondo dell’archeologia sottomarina e di conoscere come tante cose che noi oggi diamo per scontate un tempo non lo erano affatto. Ad esempio, sapevate che agli inizi dell’800 Napoleone bandì un concorso di idee per trovare la soluzione più efficace per il trasporto degli alimenti durante la navigazione? Ed ecco un reperto storico che ci mostra come quel bando venne vinto da un cuoco che per primo utilizzò una scatola di latta come strumento per il trasporto. 

Concluso l’itinerario e ringraziata la nostra guida Alice, che ci ha introdotto con passione alla visita del museo, ci siamo rimessi in sella alle biciclette per raggiungere il centro storico di Caorle per una passeggiata conclusiva. La giornata si è così allungata fino alle 17.30: tempo dei saluti, ripromettendosi di ritornare a Caorle un’altra volta per esplorare meglio la cittadina. È stato davvero bello ritrovarsi per scoprire le bellezze che ci circondano nel Veneto!

Chiara e lo Staff Su e Zo per il Veneto


Scopri il progetto “SU E ZO DETOUR – le visite guidate della Su e Zo per i Ponti di Venezia”: consulta il calendario nella sezione dedicata del sito Su e Zo e prenota il tuo Su e Zo Detour oggi stesso!
Ecco le prossime date in programma:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.