VIAGGIANDO DA CASA ALLA SCOPERTA DI PALAZZO GRASSI E PUNTA DELLA DOGANA!
Segnalazioni | Autore: Lo staff della Su e Zo

Ben ritrovati! Dopo una pausa estiva per tutto il mese di luglio, ritorna a grande richiesta la rubrica “Viaggiando da casa”! Ricominciamo quindi ad accompagnarvi a scoprire i molti musei e luoghi d’interesse di tutto il Veneto il cui ingresso è offerto a tariffa ridotta per i Soci TGS Eurogroup. Trovate tutti i post fin qui pubblicati raccolti con il tag Viaggiando da casa” all’interno del blog TGS Journal.
Dopo aver conosciuto i musei della Fondazione Musei Civici di Venezia, ritorniamo nella città lagunare per parlare oggi di Palazzo Grassi e Punta della Dogana. Inaugurati rispettivamente nel 2006 e nel 2009, Palazzo Grassi e Punta della Dogana sono i due musei di arte contemporanea della Pinault Collection a Venezia.

Palazzo Grassi

Realizzato tra il 1748 e il 1772 dall’architetto Giorgio Massari, Palazzo Grassi è l’ultimo palazzo costruito sul Canal Grande prima della caduta della Repubblica di Venezia.
Nel 1840 la famiglia Grassi vende il palazzo, che passa da diversi proprietari prima di ospitare, nel 1951, il Centro internazionale delle arti e del costume. Nel 1983 Fiat acquista Palazzo Grassi per presentare grandi mostre di arte e archeologia.
Nel 2005 Palazzo Grassi diventa proprietà del collezionista François Pinault. Rinnovato dall’architetto giapponese Tadao Ando, riapre nell’aprile 2006 con la mostra “Where Are We Going?”, che per la prima volta presenta una selezione di opere della ricca collezione d’arte contemporanea e moderna del collezionista francese, tramite mostre temporanee.

  • Palazzo Grassi riaprirà al pubblico il 5 settembre 2021 con il progetto espositivo HYPERVENEZIA“, dal 5 settembre 2021 al 9 gennaio 2022: biglietto d’ingresso ridotto per i Soci TGS Eurogroup (€ 12,00 euro anziché € 15,00 – include ingresso a Punta della Dogana).
  • Per info e prenotazioni: https://www.palazzograssi.it/

Punta della Dogana

Nel XV secolo lo sviluppo dell’attività commerciale veneziana impone il trasferimento alla punta ovest di Dorsoduro della sede della dogana da mar di Venezia, fino ad allora ospitata vicino all’Arsenale. L’attuale edificio di Punta della Dogana è completato nel 1682, cinque anni prima della vicina Basilica della Salute. L’opera dell’architetto Giuseppe Benoni è caratterizzata da una torre sormontata da un gruppo scultoreo raffigurante due Atlanti che sorreggono una sfera in bronzo dorato, in cima alla quale la Fortuna, ruotando, indica la direzione del vento. L’attività doganale de Punta della Dogana, intrinsecamente legata ai soprassalti della storia della città, prosegue fino agli anni ottanta del Novecento. Dopo più di vent’anni di abbandono, il comune di Venezia pubblica un bando di concorso per la creazione di un centro d’arte contemporanea. La collezione Pinault se lo aggiudica nel 2007 e affida il restauro dell’imponente complesso all’architetto Tadao Ando. Nel giugno 2009, dopo 14 mesi di lavori, Punta della Dogana riapre al pubblico e da allora presenta mostre temporanee.

François Pinault è tra i più grandi collezionisti di arte contemporanea del mondo. La Pinault Collection da oltre 40 anni si è sviluppata fino ad arrivare oggi a un insieme di oltre dieci mila opere di arte contemporanea, dagli anni 1960 a oggi. Dal 2006, il progetto culturale di François Pinault si articola intorno a tre assi: l’attività museale a Venezia e dal 2021 anche a Parigi; un programma espositivo extra muros in diverse sedi espositive; attività di sostegno agli artisti e di promozione della storia dell’arte.

Punta della Dogana è aperta tutti i giorni, tranne il martedì, dalle ore 10 alle ore 19. Ultimo ingresso alle ore 18.

Elena e lo Staff TGS Journal
[immagini: Jean-Pierre Dalbéra / Wikimedia Commons – Edmund Hochmuth / Pixabay]

Vi sono piaciuti i musei della Fondazione Pinault a Venezia? Allora tornate presto a visitare le pagine del nostro blog TGS Journal: proseguiremo la presentazione delle agevolazioni per i Soci TGS Eurogroup andando alla scoperta di nuovi musei e luoghi d’interesse!


Campagna Associativa TGS Eurogroup 2021

Per usufruire di tutte le agevolazioni riservate ai soci TGS Eurogroup e di tutte le altre opportunità offerte dalla nostra associazione, è possibile associarsi a TGS Eurogroup secondo due diverse modalità:

  • Socio Ordinario
    Quota associativa 2021: € 36,00

    scopri di più alla pagina “Diventa Socio”
  • Socio Volontario
    Quota associativa 2021: € 18,00

    scopri di più alla pagina “Diventa Volontario”

Vuoi saperne di più? Contatta subito la Segreteria TGS Eurogroup per tutte le informazioni su come inoltrare la tua domanda di ammissione a socio: compila il modulo di primo contatto presente alle pagine Socio Ordinario/Volontario e sarai successivamente ricontattato per tutte le indicazioni necessarie per procedere all’eventuale ratifica dell’iscrizione.
Entra subito a far parte della famiglia TGS: aspettiamo anche te!

lo Staff TGS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.