SU E ZO 2017: LA CONFERENZA STAMPA DI PRESENTAZIONE!
Su e Zo per i Ponti | Autore: Lo staff della Su e Zo

SueZo2017_conferenzastampaNella suggestiva cornice della Sala Ovale di Ca’ Farsetti si è svolta ieri la conferenza stampa della nuova edizione della tradizionale Passeggiata di Solidarietà in programma il prossimo 2 aprile.

 A fare gli onori di casa è stata Paola Mar, Assessore al Turismo del Comune di Venezia che ha evidenziato come la “Su e Zo per i ponti” sia davvero una “famiglia di amici”; una manifestazione che da l’opportunità di far vedere una Venezia diversa. Igino Zanandrea, direttore generale TGS Eurogroup, associazione che promuove la manifestazione, ha poi passato la parola a don Paolo De Cilla, delegato salesiano TGS Eurogroup che, portando i saluti dell’Ispettoria Salesiana “San Marco” Italia Nord-Est, ha ricordato come questa manifestazione si inserisce nel carisma salesiano che si distingue per una aggregazione gioiosa dei giovani e delle loro famiglie.
L’intervento di don Paolo è stato anche occasione per ricordare la forte impronta di solidarietà che ha la manifestazione che da ormai quattro anni sostiene la missione salesiana in Siria. In particolare ad Aleppo la comunità salesiana è ad oggi l’unica presenza cattolica in città.
Una menzione speciale ai volontari che sono centrali nell’organizzazione della “Su e Zo”. Anno dopo anno grazie a loro la manifestazione cerca di essere sempre più attenta alle esigenze del territorio. Grazie alla stretta collaborazione con Veritas saranno messi a disposizione dei Volontari Su e Zo sacchi e cestini aggiuntivi per potenziare la raccolta dei rifiuti e sensibilizzare i partecipanti a trattare con cura la città.

Andrea Martini, Presidente della Municipalità di Venezia Murano e Burano, a cui si deve l’intuizione iniziale del percorso letterario, oggi diventato un vero e proprio Itinerario Culturale abbinato alla Su e Zo, sottolinea come l’impegno della municipalità sia anche quello di far in modo che la passeggiata abbia uno spessore culturale. “Mi piace ricordare che – dice Martini – parlando di turismo sostenibile, quello della Su e Zo è un esempio straordinario. Ogni anno è una scoperta perché c’è sempre chi vede Venezia in modo diverso”.

Federica Bosello, responsabile Area Promozione, Comunicazione e Rapporti Istituzionali dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Settentrionale, sottolinea come con la “Su e Zo” avviene l’apertura ufficiale delle attività del “Porto aperto”.

A partire da quest’anno inoltre la “Su e Zo” si avvale di un’importante collaborazione, quella con la Fondazione Musei Civici di Venezia. Presente alla conferenza stampa Mattia Agnetti, Segretario Organizzativo della Fondazione, che si dice contento di questa opportunità, grazie alla quale i musei saranno più vicini ai partecipanti che potranno apprezzare i tesori che la città di Venezia offre. Nei giorni 31 marzo, 1 e 2 aprile, infatti, gli iscritti alla manifestazione Su e Zo per i Ponti potranno visitare con biglietto ridotto Ca’ Rezzonico, Ca’ Pesaro, la Casa di Carlo Goldoni, il Museo di Storia Naturale, il Museo di Palazzo Mocenigo, il Museo del Vetro e il Museo del Merletto.

Si rinnova anche quest’anno la collaborazione con l’Hard Rock Cafe Venezia. Presente alla conferenza Susanna Dei Rossi, Sales & Marketing Coordinator, che ha fatto il punto sui due appuntamenti musicali organizzati in vista dell’organizzazione.

La grande novità della “Su e Zo per i Ponti” di quest’anno è rappresentata dalla Su e Zo App scaricabile gratuitamente per i dispositivi iOS e Android; grande contenuto è riservato all’itinerario culturale. “In prospettiva l’app vuole diventare uno strumento per chi vuole tornare a visitare Venezia anche non solo il giorno della manifestazione” dice Zanandrea.

Infine Mauro Forner, coordinatore della Su e Zo per i Ponti, che fa il punto sulle cifre, parlando anche dei Volontari, circa 450 in tutto pronti ad accogliere gli oltre 12.000 partecipanti previsti. “Si tratta sempre di relazioni, di persone, di progetti che si incastrano e si realizzano… ed è la cosa più bella. Vedere porte che si aprono, sorrisi che si incontrano, è la cosa più bella di questi giorni che ci separano dall’evento” chiude Forner.

Per maggiori informazioni è possibile visitare il sito web dell’evento all’indirizzo www.suezo.it, scrivere a info@suezoperiponti.it o visitare i canali social Facebook e Twitter.

Lo Staff della Su e Zo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *