CIAO GIGIO!
Segnalazioni | Autore: Lo staff della Su e Zo

Gigio_01Ieri, 19 agosto 2018, ci ha lasciato Luigi “Gigio” Franzini, storico collaboratore della Su e Zo per i Ponti di Venezia, all’età di 85 anni. Siamo tutti molto affezionati a Gigio, che ha fatto parte del Comitato Promotore della Su e Zo per i Ponti di Venezia fin dagli esordi, nel 1975, e da sempre è stato il braccio destro del fondatore, Don Dino Berti. Gigio è uno dei pochi ad aver partecipato a tutte e 40 le edizioni della manifestazione e ad essersi speso incessantemente per essa, contribuendo in maniera preziosa ai contatti e alle relazioni con i tanti enti e organizzazioni che sostengono la manifestazione in città, con le scuole che vi prendono parte (grazie anche al suo lungo operato presso il Provveditorato agli Studi), con i numerosi punti vendita sul territorio.
Sono tanti i riconoscimenti e i ringraziamenti che ha ricevuto Gigio per il suo generoso e umile servizio speso per tante realtà, enti e associazioni nel corso di tutta la sua vita. Non solo la Su e Zo per i Ponti, ma anche i Cavalieri di San Marco, l’Associazione San Francesco della Vigna, le Venetiadi, l’Associazione Italiana Ricerca sul Cancro, l’Associazione Volontari Italiani del Sangue, l’Associazione Italiana contro le Leucemie e tante altre ancora.
L’autobiografia che ci ha regalato si conclude così, con una sorta di testamento spirituale:

“Spero che nel racconto della mia storia in tutti questi anni abbia potuto portare un contributo reale alla mia Città e alle varie Associazioni che ho frequentato. In particolare a beneficio dei Giovani che sono il futuro, dei quali ho apprezzato in vari incontri l’affetto e la stima nei confronti della mia modesta persona.
Ringrazio le Autirotà e gli amici per questi lunghi anni di collaborazione assieme; ma un pensiero particolare vada a ricordo di tutte quelle persone che ci hanno lasciato per raggiungere la Casa del Padre.
Voglio concludere quanto ho scritto ricordando la lettera di San Paolo Apostolo a Timoteo, lettera che ha sempre sostenuto la mia fede nel compiere giornalmente il mio lavoro di Volontario verso il prossimo, con amore cristiano.”

“Figlio mio, io sto già per essere versato in offerta ed è giunto il momento che io lasci questa vita. Ho combattuto la buona battaglia, ho terminato la corsa, ho conservato la fede. Ora mi resta soltanto la corona di giustizia che il Signore, il giudice giusto, mi consegnerà in quel giorno; non solo a me, ma anche a tutti coloro che hanno atteso con amore la sua manifestazione. […] Il Signore però mi è stato vicino e mi ha dato forza, perché io potessi portare a compimento l’annuncio del Vangelo e tutte le genti lo ascoltassero: e così fui liberato dalla bocca del leone.
Il Signore mi libererà da ogni male e mi porterà in salvo nei cieli, nel suo regno; a lui la gloria nei secoli dei secoli.”
(2 Tm 4,6-8.16-18)

Ciao Gigio!

Con affetto dal Comitato Promotore della Su e Zo per i Ponti di Venezia

Gigio_02

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *